Poesia lasciata sulla tomba di Ester.

Do not stand at my grave and weep
I am not there. I do not sleep.
I am a thousand winds that blow.
I am the diamond glints on snow.
I am the sunlight on ripened grain.
I am the gentle autumn rain.
When you awaken in the morning’s hush
I am the swift uplifting rush
Of quiet birds in circled flight.
I am the soft stars that shine at night.
Do not stand at my grave and cry;
I am not there. I did not die.

Mary Elizabeth Frye
 

 
PS: nel testo italiano che abbiamo trovato era erroneamente indicato il popolo Navajo come autore di questo “canto”.

Una risposta a “Poesia lasciata sulla tomba di Ester.”

  1. Grazie a coloro che hanno lasciato questo “pensiero” per Ester , ma molto più probabilmente per noi genitori e Diana. Ester è stata fortunata ad avervi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.